Vasi per l'arredo del giardino

Arredo del giardino con una vasta scelta di vasi per esterno e interno

Rendere piacevole il giardino arredandolo con vasi portafiori o porta piante arricchendo il contesto rende unico il vostro giardino. lo stesso dicasi per le terrazze, i balconi e i patti scala; tutto un altro vedere con il vaso giusto. Tutte le piante, sia da appartamento che da giardino,
sono elementi che aggiungono forma e colore nel contesto in cui sono inserite.

Dopo aver scelto quale pianta utilizzare è importante scegliere il contenitore nel quale metterla a dimora per esaltarne forma e colore mantenendola in salute.

Avete a disposizione un numero infinito di scelte ma considerare alcuni aspetti
e poi scegliere il vaso con sicurezza è la strada giusta.
I primi aspetti da considerare sono la dimensione, il materiale con cui sono costruiti e non ultimo la forma.

La dimensione

Lo spazio a disposizione ma anche la dimensione della pianta sono fattori che definiscono la dimensione del vaso. In un vaso piccolo le radici potrebbero crescere e riempirlo velocemente, l’umidità del terriccio potrebbe essere carente per una crescita equilibrata e, se la pianta è alta, potrebbe non dare una stabilità di base sufficiente. In un vaso grande, la grossa quantità di terriccio potrebbe creare marciumi radicali per la difficolta ad asciugare.
Importante è sapere se la pianta che volete coltivare durerà una sola stagione (petunie, gerani, prezzemolo, basilico…) oppure se vivranno nel vaso per diverse stagioni di cicli vegetativi.
La profondità del vaso andrà valutata in base alle dimensioni e all’altezza della pianta attuale e a volte anche dopo lo sviluppo della stessa nei prossimi anni.

Il materiale

Tra i materiali classici più usati per i vasi troviamo la terracotta, la pietra ed il cemento. Altri materiali come plastica, metallo e resine sono vasi più indicati per arredi di interni o di design e sono generalmente meno performanti sia per le piante, mancanza di scambio di areazione, che per la durata del vaso stesso se esposto agli agenti atmosferici. La Toscana è la terra per elezione nella produzione dei vasi in terracotta in particolar modo nei paesi di Imprunetta e Montelupo.

Le terrecotte

Sono impiegate da secoli per produrre vasi. La terracotta è resistente alle alte temperature estive e alle basse temperature invernali, lascia respirare le radici della pianta e permette anche lo scambio di areazione delle radici e della terra. Le terrecotte sono tra i materiali più leggeri di costruzione dei vasi “classici”, sicuramente più performante nella cura della pianta rispetto ad altri ma anche i più costosi. La terracotta è un eccellente isolante termico, sotto i raggi del sole non si scalda, ha una elevata porosità che consente di mantenere una giusta percentuale di umidità per le radici. Molto indicata per vasi in giardini, parchi o terrazzi.

La pietra

La pietra naturale è materiale di alta qualità, spesso costoso e sicuramente pesante. I contenitori in pietra trovano generalmente collocazione stabile in giardino o in ambienti rustici. La porosità del vaso dipende dal materiale di cui è fatto e dallo spessore delle pareti laterali. I contenitori possono venire lucidati o lasciati al naturale. Il vaso in pietra è un elemento molto utilizzato, grazie al grande impatto visivo e stilistico, negli spazi verdi, negli esterni delle casa coloniche e di montagna ma anche negli spazi interni di appartamenti e uffici.
L’uso del vaso in pietra risale a tempi antichi, era un elemento di arredo e di utilizzo apprezzato nell’antichità, ancora oggi è simbolo di una bellezza che non invecchia mai.
La pietra è un materiale di grande pregio e di grande valore, difficile da lavorare. Un elemento naturale dalle svariate potenzialità e grazie alla sua “lavorabiltà” dar vita a prodotti davvero unici. Sul piano delle caratteristiche fisiche è un materiale adatto alla realizzazione di vasi da giardino che si prestano bene ad un longevo supporto alla crescita delle piante.

La pietra è un materiale duro che non si deforma resistente ai colpi e agli urti, resiste molto meglio agli urti della terracotta e del cemento. Anche la pietra può rompersi ma è molto più tenace degli altri materiali.
Il vaso di pietra è in grado di resistere alle intemperie all’aperto senza temere l’usura o il clima atmosferico. Sopporta il freddo invernale ed il caldo estivo. La pietra è un materiale inerte e non viene attaccata da animali o parassiti. non necessita di manutenzione a causa degli agenti atmosferici o per il passare del tempo.
La lavorazione della pietra può essere a superfice ruvida o liscia, lucida od opaca. Spesso può essere accompagnata da bassorilievi e decori vari che permettono di esprimere grandi potenzialità artistiche.

Il cemento

Fioriere di cemento per l’esterno per il tuo cortile, per viali, delimitazioni di parcheggi, aree di sosta, per delimitare bar e ristoranti.vaso separatore cemento
Ideale per ambientazioni minimaliste, moderne, trendy e senza tempo. Ideali per destinarle a piante che dovranno restare a dimora a lungo nello stesso posto, limoni, e ulivi di grandi dimensioni, palme e piante grandi che hanno bisogno di molta terra. Resistono a qualsiasi temperatura sia estiva che invernale. Le fioriere in cemento sono considerate eterne, e se di grandi dimensioni non richiedono il travaso per l’espansione delle radici.vaso cemento portafioriSono molto resistenti al gelo ed anche le temperature gelide non possono danneggiarle.

Fioriere di cemento per il tuo cortile, per viali, delimitazioni di parcheggi, aree di sosta, per delimitare bar e ristoranti. Le fiorire in calcestruzzo possono essere utilizzate anche per gli in ufficio, nella sala d’attesa, in un ristorante, in un appartamento privato.
Le fioriere in calcestruzzo sono robuste, perfette e durature. Disponibili in un’ampia varietà di dimensioni e forme, dai vasi da fiori rotondi a quelli rettangolari e in altre forme per arredare terrazze, balconi o il giardino.

Le forme dei vasi

Ve ne sono per tutti i gusti… vasi di forme quadrate, coniche, tonde, a ciotola, fioriere da esterni, vasi angolari, con “soggetto variabile”. La forma dei vasi in commercio sono le più disparate, dai modelli semplici, con il foro per lo scolo dell’acqua alla base, a modelli dal design moderno, raffinato e complesso. Le sagome dei vasi possono essere tradizionali e fantasiose con soggetti di vario aspetto, con base quadrangolare o tondeggiante, diverse per altezza ed ampiezza. In base alla posizione e allo spazio disponibile si potrà scegliere la forma. I vasi rettangolari o quadrati sono indicati per bordi di terrazzi o spazi lunghi e stretti. I vasi rotondi in generale arrotondano la percezione dell’ambiente, nascondono gli angoli e creano linee morbide alle vostre composizioni.
Vasi importanti, di grossa taglia, all’ingresso o in altri luoghi possono arricchire facciate e ambienti lineari ma nell’uso comune, in piccole dimensioni, non consentono di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione se utilizzati in serie.